GIOVEDì 18 Luglio 2019 - Aggiornato alle 23:56

Home » » Tvn e carbonile: unanimità in Provincia

 

Tvn e carbonile: unanimità in Provincia

Chiesto un tavolo di programmazione con Enel, Arpa e Osservatorio ambientale

TARQUINIA - È stata votata all’unanimità la mozione presentata in consiglio provinciale sul tema ‘‘Diritto alla salute, alla sicurezza e alla piena informazione dei cittadini in relazione alle presenze industriali di rilevante impatto ambientale: i casi dell’ incendio alla centrale elettrica Tvn di Civitavecchia e il possibile raddoppio del carbonile di Tarquinia’’. Il consiglio provinciale di Viterbo, in sostanza, chiede la convocazione urgente di un tavolo di programmazione al quale dovranno essere presenti i responsabili Enel, i rappresentanti dell’Arpa Lazio e dell’osservatorio ambientale. Questo al fine di valutare nel suo complesso le strategie energetiche attuate sul territorio, stimando le criticità ed esigendo delucidazioni e dati sugli avvenimenti accaduti il 26 agosto, sui livelli di sicurezza del carbonile e sullo stato d’avanzamento d’opera del suo raddoppio. «Con la mozione votata - riferiscono il consigliere provinciale Alfio Meraviglia, Fabio Bartolacci e Roberto Staccini - si «chiede all’ufficio tecnico della Provincia di Viterbo di verificare e di mettere a disposizione tutta la documentazione riguardante la produzione di energia, con particolare attenzione alla veridicità delle voci di un possibile raddoppio del carbonile sul territorio». Il documento afferma inoltre «la necessità di ricoprire al più presto il carbonile, considerandolo un’inaccettabile minaccia alla salute dei cittadini ed esprime la propria contrarietà a qualsiasi progetto di estensione dello stesso». Rileva «che i dati del rilevamento della qualità dell’aria sono di assoluta difficile lettura per i cittadini ed invita i responsabili della pubblicazione a semplificarne la lettura». Nota inoltre «che talvolta i dati non sono disponibili senza specificarne la ragione. Ad esempio proprio il 26 agosto, esattamente in località Fiumaretta, molto vicina alla centrale, la misurazione dell’anidride solforosa non è disponibile. Zolfo che tra l’altro risulta una delle sostanze di maggiore dispersione». La mozione invita pertanto a indicare «la causa delle continue omissioni nelle pubblicazione dei dati. Rileva altresì che il monitoraggio è operato dalle 11 centraline dell’Osservatorio ambientale che sono poi integrate con i rilevamenti operati con le centraline Regionale di Rilevamento della Qualità dell’Aria e che non sempre i dati coincidono (Ozono il 26 Agosto 2011) e ritiene che ciò contribuisca alla mancata trasparenza e informazione del cittadino». Il documento inoltre si premura di inviare e far pervenire copia di tutta la documentazione a tutte le autorità competenti con l’obiettivo di ricevere possibile risposte».

(29 Set 2011 - Ore 20:53)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy