Home » » Termini-Civitavecchia 23.20, treno da incubo

 

Termini-Civitavecchia 23.20, treno da incubo

Il Comitato Pendolari ha chiesto all'assessore regionale Ciani di potenziare il treno notturno: solo 2 i vagoni disponibili

Il Comitato Pendolari Roma Nord, rappresentato per l'occasione da Davide Campolongo e Roberto Oertel, ha incontrato l'assessore regionale ai trasporti Fabio Ciani, per esporre i problemi che quotidianamente vive chi è costretto a fare il pendolare per motivi di lavoro e studio, sottolineando il sottodimensionamento del servizio in termini di carrozze rispetto all'alto numero dei viaggiatori, che genera un sovraffollamento soprattutto nelle prime ore del mattino in direzione Roma e nel pomeriggio dalle 15 fino alla sera in direzione Civitavecchia. Caso significativo il nuovo treno delle 23:20 in partenza da Roma per Civitavecchia dicono i pendolari da noi richiesto ed ottenuto lo scorso anno, ma con l'impiego di un mezzo inadeguato come il Minuetto composto da soli due vagoni, per una frequenza da noi stimata e corrispondente poi all'effettivo uso di oltre un centinaio di pendolari e turisti, perchà© in effetti questo treno è molto utilizzato dai lavoratori-turnisti ma anche dai moltissimi turisti che vengono portati a Civitavecchia dalle grandi navi crociera e che quindi preferiscono visitare Roma fino alla tarda sera per poi rientrare in porto. L'assessore ha fatto presente come negli ultimi mesi si è riusciti ad ottenere un miglioramento sulla puntualità  dei treni, a meno di eventi eccezionali dettati da cause di forza maggiore. Nei mesi successivi il secondo obiettivo prefissato con Trenitalia, consisterà  nel puntare ad un sensibile miglioramento del confort e in modo particolare verrà  monitorato il servizio di informazione alla clientela, erogato sia mediante tabelloni luminosi, che avvisi acustici. Inoltre, come previsto all'interno del Contratto di Servizio, verrà  finalmente istituito entro giugno un servizio di SMS, mediante il quale i pendolari potranno, non appena riscontrata una anomalia sul servizio, farla presente e attivare una squadra di controllori che avrà  il compito di contestare in tempo reale il disservizio e applicare le relative penali.
Come terzo obiettivo l'Assessore e Trenitalia punteranno al potenziamento del servizio ferroviario, che si avrà  nel mese di settembre, data di entrata in vigore del nuovo orario ferroviario regionale.
Da parte del Comitato Litoranea Roma Nord, si è sottolineato la necessità  di mirare ad una programmazione di un trasporto di tipo integrato, in grado di comprendere in maniera coordinata sia il trasporto su gomma che il trasporto su ferro. In modo particolare si è fatta presente la necessità  di potenziare il servizio di autobus extraurbani Cotral per quanto riguarda il collegamento di Cerveteri e Ladispoli con gli ospedali del comprensorio, quali Civitavecchia, Bracciano e Palidoro (Bambin Gesù) e potenziare lo stesso trasporto urbano a servizio delle rispettive stazioni ferroviarie.
L'assessore Ciani su questo aspetto ha condiviso la necessità  del potenziamento del trasporto extraurbano, ma ha invitato le aziende che gestiscono il trasporto urbano, le amministrazioni e lo stesso Comitato a collaborare tra loro e prodigarsi per meglio ridistribuire l'attuale servizio ed istituire un trasporto urbano integrato tra comuni limitrofi con il duplice scopo di aumentare l'efficienza (si punta alla realizzazione di linee circolari in grado di garantire una vasta copertura territoriale e di collegare direttamente tra loro i punti strategici del nostro comprensorio) ma anche l'economicità , visto i tagli imposti dalla finanziaria alle casse dei comuni e regioni.
Da parte del Comitato si è inoltre chiesto un potenziamento delle carrozze per contenere il fenomeno del sovraffollamento, la sostituzione degli attuali treni Minuetto con Vivalto o Taf, con particolare attenzione al treno delle 23:20 da Roma per Civitavecchia, di cui è stata chiesta l'attivazione anche nei giorni festivi, così come per altri treni che oggi non vengono svolti nei festivi, ma che comunque causa lavoro è turismo sarebbe opportuno invece istituire.
Da parte del comitato si apprezza l'attenzione dell'assessore ai problemi della linea e gli impegni assunti affinchà© si riducano nei tempi più prossimi e comunque all'interno di un quadro più generale che tenga presente la vastità  del trasporto regionale del Lazio.

(10 May 2006 - Ore 19:13)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy