Home » » Tarquinia, San Giorgio. ''Il commissario vada avanti''

 

Tarquinia, San Giorgio. ''Il commissario vada avanti''

 I presidenti dei consorzi della “cabina di regia” rispondono al consorzio Etruria

TARQUINIA – Il commissario prefettizio Giuseppe Ranieri deve andare avanti sulla questione San Giorgio. Ne sono convinti i presidenti dei consorzi aderenti alla ‘’cabina di regia’’ istituita dal commissario stesso per procedere con le opere a favore dei lottisti. I consorzi aderenti alla cabina di regia sono in stretto contrasto con il Consorzio Etruria che continua a difendere la propria posizione di non abusivismo rispetto ad una vicenda che si trascina da decenni.  “Perché singoli cittadini e ancor più incomprensibilmente i rappresentanti di uno soltanto dei consorzi, spesso sostenuti da politicanti arrembanti, si adoperano contro l’operato dell’amministrazione commissariale, avversando l’uomo di Stato che nell’esercizio dei suoi compiti istituzionali, agisce per il ripristino della legalità ed al contempo per il concreto riconoscimento e la realizzazione dei diritti che le norme legalmente riconoscono?  Domanda che sappiamo non potrà avere ragionevole risposta se non appellandosi a esclusivi interessi individuali e/o a poco chiari progetti futuri di sfruttamento del territorio a dispetto degli strumenti urbanistici vigenti”. “In questi mesi – aggiungono i presidenti - abbiamo apprezzato un commissario straordinario che, nell’esercizio dei propri compiti istituzionali, si è adoperato con rara coscienza civica e si è preoccupato di dare priorità assoluta alle esigenze primarie di un territorio e della sua collettività adoperandosi per portare acqua e fogne a San Giorgio. Domanda a cui se ne aggiunge un’altra altrettanto allarmante: se non si vogliono acqua e fogne a risanamento igienico-sanitario della località San Giorgio, dove scaricano i propri liquami gli abusivi o anche i regolarizzati? Sono a norma e controllati per la salute pubblica gli approvvigionamenti idrici dei pozzi?  Ancora una volta ne fa le spese il territorio e l’ambiente. La nostra incapacità a comprendere è totale: come può preferirsi l’inquinamento alle reti idriche e fognarie pubbliche che vuole realizzare un Commissario Straordinario dopo che per tutte le legislature comunali succedutesi nel tempo nessun politico ha fatto ciò che si è dimostrato possibile fare?”

(10 Mar 2019 - Ore 08:24)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy