LUNEDì 19 Agosto 2019 - Aggiornato alle 20:35

Home » » Via Roma, dubbi sul destino dell'area

 

Via Roma, dubbi sul destino dell'area

In vista della scadenza della proproga all’apertura del parcheggio che si trova sopra il tratto di trincea coperta in via Roma, ci si domanda quale sarà la destinazione d’uso dell’area, se essa continuerà a consentire la sosta delle auto o se invece si trasformerà in altro. L’assessore ai Lavori Pubblici Enrico Zappacosta ammette che ci sono ancora molte difficoltà da risolvere sulla questione e che proprio per questo sta facendo più riunioni con il direttore dei lavori della trincea, ma il prolungamento dell’autorizzazione a parcheggiare in quel tratto di strada potrebbe compromettere la sicurezza dell’opera, come spiega l’ex assessore ai Lavori Pubblici Sandro De Paolis: «Quando ho concesso l’apertura del parcheggio - dichiara - cercai di venire incontro alle esigenze dei commercianti della zona e del mercato. Ma il tempo massimo era di un anno sia perché così si poteva completare i lavori di impermeabilizzazione, sia perché altrimenti si rischia di danneggiare la struttura e quindi addirittura che le ferrovie possano un domani chiedere i danni. L’importante poi - conclude Sandro De Paolis - era che in questo lasso di tempo fossero messi sopra la trincea i giunti, ma essi cambiano a seconda della funzionalità che avrà l’area».
«Se le cose temporanee diventano definitive non va bene». Anche il consigliere di Rifondazione comunista Gino De Paolis non è favorevole a un ulteriore prolungamento dell’autorizzazione a parcheggiare sul tratto coperto di trincea in via Roma. «Quell’area - aggiunge - non può essere lasciata solo come parcheggio, sarebbe uno spreco oltre che brutto a vedersi. Una parte certamente va lasciata così per andare incontro alle esigenze del mercato, ma il resto andrebbe destinato ad attività di tipo commerciale e ad aree verdi. Civitavecchia è infatti una delle città con uno dei più bassi rapporti verde-popolazione». Per il consigliere d’opposizione anche un altro problema andrebbe affrontato a breve: «La curva pericolosa che si crea su via Isonzo va assolutamente modificata. È una via d’accesso che serve tre scuole ma ci sono anche morte delle persone. Ho proposto in passato all’assessore di modificare quel tratto, magari addolcendo la curva o togliendola del tutto, ma - conclude Gino De Paolis - finora nulla è stato fatto. Perderemmo pure metri quadri di parcheggio ma guadagneremmo in sicurezza».

(26 Set 2007 - Ore 20:37)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy