DOMENICA 23 Febbraio 2020 - Aggiornato alle 23:05

Home » » Problemi alla Cultura, Quartullo si è dimesso

 

Problemi alla Cultura, Quartullo si è dimesso

Ha riconsegnato la delega insoddisfatto dell’organizzazione e della tempistica legata al cartellone estivo. «Rimarrò direttore artistico del Traiano ma non accetterò altri incarichi visto che a quanto pare c’è chi ne sa più di me»  

CIVITAVECCHIA - Per la maggioranza è indubbiamente tempo di malumori. Questa volta è toccato a Pino Quartullo riconsegnare la delega alla Cultura ricevuta un anno fa, in ottemperanza alle richieste di Moscherini. A quanto pare però, alla base della decisione presa non ci sarebbero solo le procedure disposte qualche giorno fa dal primo cittadino, ma un malcontento legato all’organizzazione del cartellone estivo e in particolare ai festeggiamenti per i 500 anni del Forte Michelangelo. Nel primo caso, i lavori sarebbero partiti notevolmente in ritardo, portando Pino Quartullo ad una condizione sfavorevole legata ai tempi di elaborazione del programma, che per il momento non è stato ancora presentato. Una situazione difficile per Quartullo, nei panni di chi avrebbe dovuto fornire alla cittadinanza delle giustificazioni per lacune causate da altre figure a lui legate per volontà dell’amministrazione. Sulla questione il diretto interessato non ha voluto rilasciare dichiarazioni, limitandosi a fornire pochissimi chiarimenti dai quali non è difficile scorgere la sua costernazione e il suo sconforto. «Rimarrò comunque direttore del Teatro Traiano e della Scuola delle Arti - ha fatto sapere - per ciò che riguarda la Cultura, non credo che accetterò eventuali proposte future, tanto - ha aggiunto - a quanto pare c’è chi ne sa più di me». Parole collocabili nel contesto dei festeggiamenti per i cinquecento anni del Forte Michelangelo, per i quali il Sindaco ha individuato in Fabrizio Reginella un delegato ad hoc. Proprio il capogruppo della Lista Moscherini, secondo indiscrezioni avrebbe identificato pubblicamente l’evento organizzato da Gloria Salipante ‘‘Arte moda e cultura sotto le stelle’’ come un’espressione culturale, trovando il disappunto di Quartullo, orientato verso un’organizzazione più intellettuale dell’evento. «La verità è che ci sono troppi delegati - ha riferito l’ormai ex delegato , aggiungendo ironicamente - mi faccio da parte, poiché vedo che c’è chi ne sa più di me». E così Moscherini perde un altro pezzo, mentre l’estate ormai alle porte si preannuncia povera sotto l’aspetto culturale. Pino Quartullo continuerà a seguire alcuni progetti patrocinati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia.

(12 Giu 2008 - Ore 20:08)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Elisabetta Nibbio
Riproduzione riservata.
È vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy