Home » » Onda Popolare critica il trasporto pubblico

 

Onda Popolare critica il trasporto pubblico

FERMATE AUTOBUS. L'associazione punta il dito contro l'amministrazione: "C'è bisogno di funzionalità e sicurezza"

L’associazione Onda Popolare accende i riflettori sulla problematica della funzionalità e della sicurezza dei tanti pendolari che ogni giorno usufruiscono del servizio di trasporto pubblico, lamentando la scarsità dei comfort forniti ai fruitori del servizio. “I trasporti pubblici - si legge nella nota - hanno bisogno di funzionalità e sicurezza dell’utente, come il diritto allo studio. Il trasporto pubblico locale, ci sta particolarmente a cuore per le tematiche ad esso collegate, come d’altro canto la mobilità territoriale e la sicurezza degli utenti. Nel nostro caso, ci sta a cuore l’organizzazione della mobilità, come funzionamento, strutture e sicurezza di cui gli studenti, specialmente quelli pendolari sono creditori. È quotidiano infatti lo “spettacolo” cui assistiamo in prossimità degli orari di ingresso ed uscita dalle scuole superiori cittadine e particolarmente nella zona nord della strada Mediana, in prossimità delle scuole di via dell’Immacolata e della zona Poligono del Genio. Decine e decine di giovani pendolari aspettano il mezzo del Cotral che li riporterà alle loro abitazioni dei centri limitrofi, a dispetto del sole, del vento e della pioggia in una zona che si trova in aderenza con una via di alto e veloce scorrimento. Crediamo sia urgente, anche perché è in arrivo la stagione fredda, che il Comune e l’assessorato competente attivino i propri Uffici per un veloce intervento finalizzato, perlomeno, alla dislocazione di pensiline di protezione ben dimensionate e di sistemi di seduta per l’attesa, oltre che alla verifica della conformità e della funzionalità della segnaletica stradale, che nei tratti viari in questione, deve essere maggiormente evidente per segnalare l’attraversamento degli studenti, oltre che la loro presenza ai margini della strada. Nel caso contrario, qualora la questione non fosse di competenza di detti Uffici, gli stessi nell’ambito dei propri ruoli sia politici che tecnici, recuperassero il tempo perso attivandosi nei confronti degli Uffici di Città Metropolitana o Cotral, per la risoluzione di una situazione che sa tanto di trascuratezza e sciatteria alla quale, purtroppo, chi amministra la nostra città ci ha di fatto abituare”.

(23 Ott 2017 - Ore 09:59)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy