Home » » Macchinari inutilizzati, Delmirani attacca la Asl

 

Macchinari inutilizzati, Delmirani attacca la Asl

Sulle vicende legate alla sanità  torna ad intervenire l'ex delegata alle Pari Opportunità , oggi candidata della Lista Saladini.
Se il buon giorno si vede dal mattino - scrive Delmirani - la ASL RMF da nove mesi a questa parte non ha dato segnali di cambiamento o di rinascita. Mentre oggi molti avanzano critiche e rimedi, fino a ieri pochi si sono accorti che le cose non vanno, e che se vanno si cerca di sopprimerle e impedirne il funzionamento; che se alcune attività  sono state avviate, pur nelle difficoltà , oggi non hanno garanzia di prosecuzione. In particolare, mi riferisco all'Unità  di Senologia diagnostico terapeutica nel distretto F1 che fu attivata già  dal 2004, prima con un ambulatorio per donne in età  non a rischio, poi con screening mammografici gratuiti, a chiamata diretta, per 8.000 donne di Civitavecchia.
Molti dei soggetti screenati (forse 200?) riscontrati positivi allo screening furono condotti ad Albano per indisponibilità  di strutture e professionisti - per effettuare il II livello e per proseguire poi con un percorso terapeutico. Di questa essenziale attività  la città  non ha saputo più nulla, nonostante una mia specifica richiesta agli organismi interessati, perchà© venissero comunicati e diffusi i dati dell'indagine e la ricaduta che le attività  condotte nell'ambito dello stesso progetto avevano avuto nel territorio. Di tutto ciò che era stato messo in campo, sembra che oggi sia attivo il solo ambulatorio di Senologia. Ad oggi non vi è certezza di prosecuzione dello screening (nonostante il precedente sia stato eseguito secondo protocolli nazionali e quindi a rimborso da parte della Regione Lazio). Ma la cosa più assurda e preoccupante è l'incuria e l'inerzia per il mancato utilizzo delle strumentazioni. Un Kit per stereotassi in dotazione da un anno (valore 47.000 euro con fondi Fondazione Ca.Ri.Civ. - accessorio del mammografo che consente di effettuare il secondo livello diagnostico) che non viene utilizzato perchà© non si è curato di far abilitare alcun radiologo con due giornate di formazione per conoscerne le proprietà  e le modalità  d'utilizzo. Ancora, la Radio Guidata (25.000 euro circa con fondi Fond. CaRiCiv), in dotazione da aprile 2005, collaudata a dicembre 2005, ad oggi non funziona perchà© non è stata stipulata una convenzione con un Centro di Medicina Nucleare della capitale. Questo è lo stato dell'arte della Sanità  locale per quanto attiene ad un progetto che proponeva servizi obbligatori dal 1997; questa è l'ulteriore, anomala situazione di mancato utilizzo o sottutilizzo delle risorse strumentali (più diffuso di quello che appare e che indico oggi) a rimuovere la quale, auspico, intervengano i soggetti competenti e interessati, anche per via dei finanziamenti erogati.

(12 May 2006 - Ore 16:45)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy