LUNEDì 19 Agosto 2019 - Aggiornato alle 20:35

Home » » «Per Tidei ogni occasione è buona per attaccare te e l’Italia dei Valori»

 

«Per Tidei ogni occasione è buona per attaccare te e l’Italia dei Valori»

Lettera di Alvaro Balloni al segretario del suo partito Antonio Di Pietro

CIVITAVECCHIA - Dopo la lettera di Tidei a Di Pietro, anche il leader dell’Idv di Civitavecchia, Alvaro Balloni scrive al segretario nazionale del suo partito e per conoscenza al segretario del Pd, Pierluigi Bersani: "Caro Segretario, come avrai compreso dal contenuto della nota emarginata, l’onorevole Pietro Tidei non riesce tuttora a digerire la nostra presenza all’interno di una giunta che, come quella di Civitavecchia, nasce e si qualifica come alleanza delle larghe intese. Tanto da non esitare a fornire argomenti ad un avversario politico suo e del suo partito - quale è da considerare in questa fase l’onorevole Casini - censurando con argomenti speciosi la partecipazione di Italia dei Valori a questa giunta cittadina e nel contempo a quella provinciale guidata da Nicola Zingaretti. Con il sottoscritto Alvaro Balloni nel ruolo di consigliere comunale a Civitavecchia e di consigliere provinciale a Roma. Non basta al deputato della mia città che questa nostra collocazione politica sia pienamente condivisa e sancita nella sua oggettiva valenza dallo stesso Zingaretti, che opera evidentemente in un’ottica più matura e diametralmente opposta a quella di Tidei pur appartenendo allo stesso partito, il PD. Emerge, nell’occasione, tutta la differenza di stile, di atteggiamento e, se non dispiace al Nostro, di lungimiranza politica a tutto favore di Zingaretti, ci mancherebbe altro. Debbo anche farti rilevare che ogni occasione è buona perché l’onorevole Tidei si risolva ad attaccare te e la stessa IdV. In città è diventato di moda l’atteggiamento ringhioso, astioso e fazioso di alcuni nostri intolleranti “amici”i, segno indubitabile, quest’ultimo, della crescita di prestigio del nostro movimento in conseguenza dei risultati che iniziamo a cogliere nell’attività amministrativa, e, in parallelo, delle difficoltà che va registrando la cosiddetta “politica” dell’onorevole Pietro Tidei. Tidei, nella conduzione di questa stucchevole polemica, trascura scientemente di considerare le diversità di condizioni politiche che distinguono le scelte dell’UDC da quelle dell’IdV, come la dura polemica insorta fra le due formazioni politiche dimostra. Sottace, volutamente, anche la diversità temporale delle scelte da noi fatte a Civitavecchia rispetto a quelle effettuate per la Provincia di Roma. Nulla dice circa le specifiche condizioni sociali e ambientali di Civitavecchia, dimenticando o volendo far dimenticare, gli otto anni da lui passati alla guida della città come sindaco. La circostanza che il secondo mandato interrotto per candidarsi alla Camera dei deputati aprì le porte all’avvento di una giunta di centrodestra, a tre commissari prefettizi con tre legislature prematuramente interrotte, compresa la sua. L’ultima – di centrosinistra - durata appena sei mesi. E’ una fase storica in cui in una città segnata dalla sinistra sin dalla liberazione, il centrosinistra perde due elezioni su tre a favore della destra. In una delle tre competizioni i candidati sindaci del centrosinistra sono tre, mentre a Santa Marinella dove il Nostro diventa sindaco in una coalizione trasversale, nessun esponente del suo partito viene eletto nel consiglio comunale e, dopo diciotto mesi, viene sfiduciato dai suoi stessi consiglieri di sinistra unitamente a quelli di destra di maggioranza e dell’opposizione. Quando avviammo la proposta delle larghe intese che portarono all’elezione dell’attuale maggioranza, interpellammo tutte le forze politiche, senza escluderne alcuna. Il PD volle tirarsi indietro. La città era senza una guida politica ed amministrativa, lacerata dalle divisioni sulla riconversione a carbone della centrale Enel di Torre Valdaliga Nord. La disoccupazione imperversava,, il sistema produttivo era letteralmente a pezzi, l’economia al collasso. I soliti gruppi di potere di destra e di sinistra dominavano sulla città in una sorta di compromissoria connivenza nelle logiche della spartizione del potere locale. E non pecco certo di retorica se affermo che c’è stato chi, nella difficoltà, diventava sempre più ricco all’ombra della politica e delle sue coperture e chi annaspava in permanente difficoltà. Chi tracimava i confini locali e regionali – forte della ricchezza acquisita – per incrementare gli investimenti in Egitto e nelle isole del Mediterraneo e chi invece stava in una condizione di permanente disoccupazione. L’edilizia, le conseguenti rendite parassitarie, lo sfruttamento del territorio erano le principali roccheforti dei nuovi ricchi. Il potere pubblico locale ancorato al ruolo di sorveglianza e intercettazione di attività affaristiche a favore di pochi. Tidei non può fingere di ignorare queste cose. In questo contesto la città ha deciso di premiare con un ampio consenso elettorale chi aveva sin lì dimostrato di sapere ben lavorare all’interno del network portuale come presidente dell’Authority e che anche tu hai avuto occasione di conoscere: Gianni Moscherini. Che noi non abbiamo sposato indipendentemente da tutto e da tutti; lo abbiamo sostenuto in quanto assumeva l’impegno ad attuare un autentico programma anticrisi e di risanamento della vita pubblica, un progetto di ricostruzione economica e di stabilità istituzionale. Eravamo consapevoli del fatto che pur nell’appartenenza ideale al centrosinistra dovevamo corrispondere, con le nostre scelte, alle attese e alle speranze dei cittadini e della città, in nome di una nuova visione della politica che escludesse le ormai desuete pregiudiziali ideologiche degli antichi schieramenti. La risolutezza da noi dimostrata nell’occasione ha creato una rottura con il passato, con i gruppi di dominio tradizionali della città. Una rottura che si è dimostrata sin qui salutare. In questo contesto IdV ha mostrato di sapere cogliere bene i frutti del proprio lavoro e delle proprie scelte, pervenendo a percentuali elettorali che in alcune consultazioni hanno superato l’8%. I suoi rappresentanti hanno mostrato duttilità e coerenza quando hanno scelto e sostenuto la candidatura di Nicola Zingaretti come presidente della Provincia di Roma. Giovane onesto e bravo con grandi capacità e prospettive politiche. Sono questi i giudizi che sino a questa fase della nostra esperienza locale e provinciale riteniamo di potere e dovere esprimere, con la consapevolezza che i giudizi sugli uomini e sulle istituzioni pubbliche non sono mai definitivi. Pronti a rivedere giudizi ed atteggiamenti quando occorrerà e se occorrerà a fronte della nostra consolidata autonomia, della nostra capacità di giudizio e del nostro prestigio. Come si può evincere sono valori di libertà e di autonomia, che rinnoviamo anche nella immediata prospettiva alle regionali a sostegno di Emma Bonino – se sarà questa la nostra scelta definitiva - come presidente della Regione Lazio. Speriamo che Tidei non ce ne voglia anche per questo. Nel frattempo vorremmo tranquillizzarlo sulla nostra collocazione: staremo coerentemente dalla parte della città e dei cittadini". 
 

(21 Gen 2010)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy