Home » » L’uscita dal carbone scalda la Pucci

 

L’uscita dal carbone scalda la Pucci

La exit strategy al centro della discussione del Consiglio. Il M5S rischia la spaccatura poi fa dietrofront e si arriva all'approvazione dell'odg all'unanimità 

CIVITAVECCHIA - L’uscita dal carbone è al centro dell’agenda politica cittadina, e non solo. Tanto che oggi la questione della exit strategy è in discussione anche in consiglio comunale dove è in votazione la mozione firmata da tutti i capigruppo. In sostanza, considerata la volontà del Governo di accelerare e di fissare la decarbonizzazione al 2025, si impegnano sindaco e giunta - come si legge nel documento - a programmare una serie di incontri pubblici, con una presenza qualificata di Enel, di esperti nel campo delle rinnovabili, con la finalità informativa e propositiva afferente ed efferente. Ad istituire un tavolo permanente che impegni Enel a discutere il futuro della centrale di Tvn alla luce delle tempistiche previste dagli adeguamenti di Co2 confermate nei trattati internazionali, nelle direttive nazionali e negli obiettivi strategici dell’azienda. E ancora ad includere, nel costituendo tavolo istituzionale, oltre alla minoranza, le rappresentanze sindacali e delle imprese, le organizzazioni ambientaliste e le altre rappresentanze sociali che possono fornire un contributo utile al confronto con Enel. Infine si chiede di coinvolgere i comuni del comprensorio, per promuovere la partecipazione al tavolo nell’ottica della visione di uno sviluppo a lungo termine e di nuove direttrici per la sinergia del territorio. (SEGUE)

IL VOTO - Civitavecchia, e Tvn in particolare, dovranno abbandonare il carbone entro il 31 dicembre 2025. “Non si dovrà proseguire neanche un giorno in più” come spiegato dal consigliere grillino Matteo Manunta. Perché alla fine il consiglio, all’unanimità, ha ribadito proprio questo, con l’approvazione dell’ordine del giorno, partito come mozione alcuni mesi fa, ed emendato in corso di seduta, nonostante l’ok in commissione da parte di tutti i capigruppo. Il M5S, infatti, ha rischiato la spaccatura. E proprio su un tema delicato ed ambientale come quello della decarbonizzazione. La volontà della maggioranza, infatti, era quella di emendare il documento "andando però a stravolgere – ha spiegato il capogruppo del Pd Marco Piendibene – l’impianto dell’ordine del giorno. E questo non era possibile, visto che era stato presentato da tutti i capigruppo". Tanto che almeno tre consiglieri di maggioranza, Manunta, Fortunato e Righetti, avrebbero votato con la minoranza. E questo ha spinto il resto dei Cinque Stelle a fare retromarcia, andando soltanto ad inserire nel documento, di fatto, la lettera che Enel ha inviato al Ministero e la risposta del Sindaco. (Agg. 22/02 ore 18.37)

LA CRITICA - "Purtroppo come è noto Enel ha contestato la legittimità del  decreto, riservandosi di far valere davanti alla competente Autorità Giudiziaria le proprie ragioni – ha spiegato il presidente del Consiglio Dario Menditto - e questo è un atto la cui portata non è da sottovalutare o da minimizzare. L’inderogabilità della cessazione dell’uso del carbone al 2025 sarà poi ribadita nel corso della Conferenza dei servizi per il riesame dell’Aia di Tvn anche dal Sindaco, il quale nella stessa sede imporrà delle prescrizioni ambientali tali da ridurre il carico inquinante per gli anni di esercizio rimanenti". Il consiglio è proseguito poi con la discussione sugli usi civici, e con le proposte di delibera riguardanti  soprattutto materie fiscali. (Agg. 22/02 ore 19.04)

(22 Feb 2019 - Ore 16:45)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy