GIOVEDì 27 Giugno 2019 - Aggiornato alle 23:21

Home » » Il Castello di Santa Severa torna a risplendere

 

Il Castello di Santa Severa torna a risplendere

Dopo 13 anni conclusi i lavori di ristrutturazione del maniero. Oggi consegna ufficiale da parte della ditta
Approda nel prossimo consiglio comunale l’accordo di programma ventennale per la concessione al Comune del bene storico

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Dopo circa 13 anni, il castello di Santa Severa torna finalmente a risplendere. Tanto, infatti, sono durati i lavori di ristrutturazione, iniziati nel lontano 1998 all’epoca della giunta Ricci e portati a termine praticamente oggi con la consegna, da parte della ditta specializzata, del maniero al Comune di Santa Marinella. Indubbiamente una splendida notizia per gli amanti dell’archeologia e delle gesta epiche che hanno visto protagonista questo magnifico castello, che vanta oltre mille anni di storia. Il costo delle opere di ristrutturazione è da considerare molto vicino agli otto milioni di euro, necessari per riportare al loro antico splendore le sale interne del maniero, le pareti esterne e l’antico borgo, la caratteristica chiesetta, la Torre Saracena, le numerose botteghe artigianali e il viale d’accesso alla struttura. Alla consegna dei lavori, il dottor Luca Fegatelli, Direttore dell’Area Patrimonio della Regione Lazio, si è impegnato con il sindaco Roberto Bacheca a portare nel prossimo consiglio comunale in programma tra quindici giorni l’accordo di programma ventennale per la concessione al Comune di Santa Marinella del bene storico. Mentre la Provincia di Roma, ha assicurato che, entro dicembre, provvederà ad effettuare il collaudo di tutte le opere ristrutturate compreso il sistema fognante e l’impianto elettrico. Nello splendido maniero, verrà ospitato un centro congressi, diversi punti ristoro, le botteghe artigianali ed ovviamente il Museo Archeologico e della Navigazione Antica di cui è direttore il dottor Flavio Enei. Ovvia la soddisfazione del sindaco che ha annunciato che appena il castello verrà consegnato ufficialmente al Comune, provvederà ad indire una gara di appalto internazionale per la gestione del bene. «Dopo tanti anni finalmente il castello tornerà ai cittadini di Santa Marinella – ha detto Bacheca – e tutti sanno che sarà il volano per il rilancio del turismo nella nostra città e nella frazione di Santa Severa, mentre aprirà le porte a nuove assunzioni considerando che all’interno potranno convivere diverse attività commerciali, culturali, turistiche e artigianali».

(18 Nov 2011 - Ore 20:50)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy