Home » » Ici, per il Pincio in gioco 19 milioni di euro

 

Ici, per il Pincio in gioco 19 milioni di euro

Anche il Comune Civitavecchia guarda con apprensione al dibattito sull’imposta sugli immobili. Nel 2006 sono stati effettivamente incassati quasi 16 milioni, circa l’82% del gettito accertato. Monti: «Stiamo creando un database per scovare l’evasione, consistente nonostante l’aliquota al minimo»

Ancora è presto per poter effettuare delle valutazioni complete. D’altronde questa è la settimana chiave, a livello nazionale, per la definizione dell’iter della Finanziaria che potrebbe prevedere, nel cosiddetto ‘‘pacchetto casa’’ al vaglio del Governo, anche diverse novità sull’Ici. Ma al Pincio già si inizia a pensare alle future misure da mettere in campo anche nel caso in cui si attuino i cambiamenti proposti. «A livello locale - hanno spiegato dall’ufficio Finanze - gli indirizzi li impone l’amministrazione comunale che, finora, ha sempre avuto un buon margine di azione. Ora bisogna attendere le decisioni nazionali e vedere se questa autonomia rimanga o meno invariata». Le ipotesi su cui si sta discutendo sono quelle di un ampliamento della detrazione sulla prima casa, con possibili esenzioni per gli immobili di categoria catastale più bassa, le cosiddette ‘‘case popolari’’ e per quelli degli enti locali. «L’edilizia popolare è un discorso a parte - hanno aggiunto dal Pincio - finora l’Ater paga regolarmente l’Ici al 4 per mille, con detrazione di 103.29 euro. Se venisse approvata la nuova legge allora andrebbe rivista anche la posizione proprio dell’Ater e degli inquilini proprietari oggi di case popolari». Intanto qualche novità a livello locale, con l’insediamento del nuovo assessore, Pasqualino Monti (nella foto), e del nuovo dirigente, Cosimo Mazzone, si avrà a breve. La prima riguarda un miglioramento del sistema informatico. «Vogliamo creare una base dati su cui ragionare in modo serio - ha spiegato l’assessore - abbiamo ereditato una situazione critica in cui, ad esempio, esistono lacune nel livello di accatastamento e nel sistema di calcolo degli immobili, specie quelli di recente costruzione. Il nostro obiettivo è creare un buon database per recuperare le somme pregresse mai versate, nonostante siamo uno dei comuni con l’Ici a livelli più bassi». Inoltre si pensa, per agevolare i comuni del territorio, a portare presto in Consiglio Comunale la proposta di decentramento del catasto.

(24 Set 2007 - Ore 20:49)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy