Home » » Differenziata, bufera sulle assunzioni

 

Differenziata, bufera sulle assunzioni

Duro il gruppo consiliare del Pd che torna sulla vicenda dopo l’interrogazione dei giorni scorsi del capogruppo. Fa discutere l’intero processo con i dem che puntano il dito contro le incongruenze nella selezione. Piendibene: «Sulle richieste a base anonima era comunque presente l’anno di nascita»

CIVITAVECCHIA - «Ci auguriamo che per le prossime assunzioni si faccia una procedura pubblica come ci si aspetterebbe da un ente pubblico». Lo ha dichiarato il consigliere comunale dem Rita Stella nel corso di una conferenza stampa del gruppo consigliare del Pd in merito alle recenti assunzioni interinali alla Csp per l’avvio del servizio di raccolta rifiuti differenziata porta a porta in città. Modalità che hanno fatto discutere, l’amministrazione ha scelto infatti di ricorrere a due agenzie di lavoro interinale: la Intempo e la Humana. Inizialmente era stata fatta richiesta per 10 autisti e 26 addetti alla raccolta, come ha risposto lo stesso presidente del cda della Csp Francesco De Leva ad un’interrogazione del capogruppo dem Marco Piendibene.

Poi il caos più totale, il motivo? Non si era tenuto conto dei 4 operai del comparto verde della Csp passati al nuovo servizio porta a porta. Si è così scesi  a 22 raccoglitori. Ma questo ha generato disagi a non finire perché molti candidati selezionati si sono recati presso la sede dell’azienda per iniziare la prima giornata di lavoro solo per ritrovarsi a bocca asciutta e senza spiegazioni.

«Dalle testimonianze che abbiamo raccolto – ha spiegato Piendibene – non mi pare che si sia seguito il principio di trasparenza tanto decantato dall’amministrazione a Cinque stelle e l’imparzialità del processo è messa in discussione». Il criterio di preferenza indicato da Csp per le assunzioni era che si trattasse di residenti a Civitavecchia, o comunque nel territorio limitrofo, e l’ordine cronologico di presentazione delle domande. «Ho fatto richiesta il 13 febbraio - racconta uno dei candidati scartati - e non ho mai ricevuto una risposta, nemmeno una telefonata». Stessa cosa per un altro che ha presentato domanda il 19 febbraio. Duro Piendibene: «Un altro ragazzo è stato convocato al mattino per lavorare, erano in 6 e soltanto per 2 di loro c’era il vestiario. Gli altri hanno dovuto lavorare arrangiandosi senza nemmeno il vestiario di sicurezza e sono stato cacciati via dopo un giorno per non aver superato il periodo di prova». Uno di loro ha confermato di aver firmato un contratto a tempo determinato per un mese e di essere stato mandato via dopo un giorno nonostante, da contratto, ne fossero previsti tre di prova. «Fa anche riflettere il fatto che sulle richieste a base anonima fosse comunque presente l’anno di nascita - ha tuonato Piendibene - il che le renderebbe facilmente identificabili».

(09 Mar 2019 - Ore 09:33)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Intenso weekend per la ProCiv

    17 Giu 2019 - Intervento d’emergenza a Ladispoli per spegnere due incendi. A Campo di Mare aperta la stagione di ‘‘Mare Sicuro’’  

  • Smoking free beach, le telecamere Sky in città

    15 Giu 2019 - L'ordinanza anti fumo del sindaco Grando finisce alla ribalta nazionale. Il primo cittadino ringrazia le associazioni di volontariato Nogra e Fareambiente per le attività di controllo sugli arenili

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy