Home » » Cinque modi per rilanciare il commercio

 

Cinque modi per rilanciare il commercio

I candidati sindaco si confrontano su uno dei punti cardine della campagna elettorale. Nell’incontro organizzato dall’Ascom assente solo Dell’Anno. Toccato anche il tema della servitù energetica. Ognuno ha illustrato le sue proposte per il futuro

È un confronto a tutto campo quello promosso dalla Confcommercio tra i candidati a sindaco (assente solo Dell’Anno). Cinque i quesiti posti, che hanno comunque consentito ai candidati di spaziare su vari argomenti. Il primo a prendere la parola è Paolo Giardi, che ha sottolineato il grande ruolo del commercio in una città come Civitavecchia, «che ha un porto cresciuto enormemente in questi anni». Diversa invece la situazione rispetto al turismo, condannato ad avere un ruolo minoritario, «finché sul territorio insisterà il maxi polo energetico, con tanto di riconversione a carbone, che per la città rappresenta un colpo da KO». È intervenuto poi De Paolis che ha invece posto l’accento sulla necessità di creare un piano urbanistico commerciale, che permetta alle piccole attività di resistere all’assalto della grande distribuzione. Decisa anche la proposta di dare una svolta alla situazione del mercato «che - ha detto - è fuori legge da 5 anni». Secondo Gianni Moscherini, invece è la città che deve avere la capacità di attirare i turisti «ed a questo obiettivo mirano i vari progetti inseriti nel nostro programma». Sulla questione energetica, Moscherini ha ribadito la necessità di dismettere la centarle di Tvs, ancora alimentata ad olio combustibile e di fissare una data certa per dire addio alle servitù energetiche, forte limite anche allo sviluppo del porto. Diversi i punti toccati invece da Gabriele Pedrini, \CONFCOMMERCIOsecondo il quale la politica ha il compito di difendere il commercio sia dalla grande distribuzione, che dall’abusivismo. Necessaria inoltre una riqualificazione del mercato, «che è un pezzo di storia da tutelare» e lottare contro il carbone, che impedisce lo siluppo turistico. Più articolato infine l’intervento di Nicola Porro, che ha parlato di ‘‘marketing urbano’’, proponendo anche una maggiore collaborazione tra attività (con la creazione di ‘‘centri commerciali naturali’’, che preservino la funzione sociale del classico negozio di vicinato) ed il recupero del mercato, definito «il cuore pulsante della città». In ultimo un cenno alla questione energetica: «l’Enel se ne andrà - ha detto - ma prima dovrà pagare quello che ha preso».

(07 May 2007 - Ore 20:12)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy