Home » » Castello, i dipendenti della Archeodromo a rischio licenziamento

 

Castello, i dipendenti della Archeodromo a rischio licenziamento

S. MARINELLA. La Regione Lazio ha tagliato i contributi che erogava da anni per la pulizia del castello di S. Severa 
Oggi sopralluogo del sindaco Roberto Bacheca e del direttore del museo del mare e della navigazione Flavio Enei

SANTA MARINELLA - Il sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca ha effettuato oggi, in compagnia del direttore del Museo del Mare e della Navigazione Flavio Enei, un sopralluogo all’intera struttura del castello di Santa Severa, per verificare lo stato dei lavori. Dopo le esternazioni sulla necessità di provvedere al completamento delle opere per ridare ai turisti un bene archeologico di indubbio valore, il primo cittadino deve ora trovare una soluzione per riconfermare gli impegni agli operatori che lavorano all’interno del maniero. Infatti, il contributo che la Regione Lazio erogava da anni per la pulizia del castello, è stato tagliato per cui, se non verrà rinnovata la convenzione con la società Archeodromo, tutti i dipendenti rischiano il licenziamento. Per dimostrare l’importanza di questa struttura, sono state rese note le ultime scoperte effettuate da archeologi italiani e francesi nell’antica città romana di Castrum Novum i cui resti si trovano alla punta di Capolinaro. I reperti storici, sono venuti alla luce nel corso degli scavi relativi alla seconda campagna di ricerca archeologica nella città romana. Per oltre tre mesi gli archeologi italiani e d’oltrealpe hanno lavorato insieme per documentare i reperti antichi ancora affioranti sulla terraferma e sommersi in quel tratto di mare. Il nuovo importante progetto ha portato la ricerca archeologica nel cuore della Perla del Tirreno, nell’area dove sorse la colonia romana del 264 a.C. a controllo del confine nord dell’antico territorio ceretano. Grazie ad un lungo lavoro di documentazione e di contatti internazionali promossi dal direttore del Museo Civico, è stata avviata una indagine scientifica che ha portato una nutrita equipe composta da archeologi, geologi, restauratori e tecnici subacquei, alla ricognizione sistematica del sito, sia a terra che in mare. Del gruppo di lavoro, quasi tutto italo-francese, hanno fatto parte la professoressa Sara Nardi Combescure dell’Università di Amiens, Marie Laurence Haack dell’Università di Limoges e Gregoire Poccardi dell’Università di Lille, che hanno operato in stretto contatto con la dottoressa Flavia Trucco della Soprintendenza Archeologica per l’Etruria Meridionale, ispettrice competente per territorio e gli archeologi del Museo Civico. Circa 25 ricercatori francesi ed italiani, studenti, professori e volontari, hanno avviato la schedatura e la documentazione grafica e fotografica dei resti affioranti. Di grande interesse la scoperta dei resti di strutture pertinenti ad un antico impianto termale costruito in opera mista, oggi in parte demolito dal mare e in parte ancora sepolto sotto la strada soprastante la spiaggia. Le ricerche hanno confermato la presenza di strati contenenti tracce di frequentazione dell’area risalenti all’età del bronzo (II° millennio a.C.) e alla prima età del ferro (IX° secolo a.C.) molto precedenti alla costruzione della città romana.

(28 Ott 2011 - Ore 18:41)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Bilancio Multiservizi, si chiude con un utile di 80mila euro al comune

    13 Apr 2019 - Soddisfazione alla conferenza stampa per un risultato storico mai conseguito fin’ora. Il sindaco Pascucci elogia l’operato dell’attuale management per le scelte e le strategie adottate. Claudio Ricci, amministratore unico: «Troveremo il modo per aprire la sesta farmacia comunale»  

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy