DOMENICA 21 Luglio 2019 - Aggiornato alle 23:05

Home » » App di chirurgia plastica per bambini, polemica in Gb

 

App di chirurgia plastica per bambini, polemica in Gb

L’esperto: "Tra i teenager potrebbero far aumentare l’ansia dell’apparire"

Sono colorate e divertenti, hanno nomi come ‘Star Girl Surgery’ o ‘Little Skin Doctor’ e sono app rivolte a bambini dai 9 anni in su, per giocare al ‘piccolo chirurgo plastico’. Moderne varianti su ‘smartphone’ dell’’Allegro chirurgo’, che però in Gran Bretagna hanno suscitato polemiche: un report dell’autorevole fondazione ‘Nuffield Council on Bioethics’ ha puntato il dito contro alcune app e giochi on line, chiedendone la rimozione da internet. «Secondo gli esperti, questi giochi rischiano di aumentare l’ansia di apparire tra i teenager», spiega il presidente della Federazione italiana di medicina estetica (Fime), Raffaele Rauso. «Non solo: social come Facebook, Instagram e Snapchat bombardano ogni giorno i teenager con immagini irrealistiche, che spingono a ricercare una perfezione irrealizzabile e che possono dare un’idea distorta della realtà», continua Rauso. Mentre in Gran Bretagna si invocano ora normative per vietare procedure di chirurgia e medicina estetica ai minori di 18 anni, nel nostro Paese è già stato fatto un passo avanti. «In Italia esiste già una legge del 2012 che vieta di praticare interventi di chirurgia plastica a fine estetico sui minorenni: è possibile operare prima dei 18 anni solo se ci sono problematiche funzionali - ricorda Rauso - Per la medicina estetica, invece, non c’è ancora una normativa: un sedicenne, con il consenso di entrambi genitori, può fare ad esempio un filler per rimpolpare le labbra o delle iniezioni di botulino». Secondo uno studio, un giovane inglese su quattro oggi sarebbe preoccupato più del suo aspetto fisico che della salute. «Anche in Italia i giovani sono attentissimi al proprio aspetto: fare un selfie e ricevere molti like significa essere apprezzati e benvoluti, per questo apparire al meglio è importante, ma non bisogna esagerare - dice ancora il presidente Fime in una nota - Gli adolescenti sono troppo influenzabili da fattori esterni e dalle mode del momento per pensare di sottoporli a cambiamenti, anche temporanei, del proprio aspetto».

(03 Lug 2017 - Ore 19:56)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy